Iniziamo da Santiago de Compostela

Anche se tradizionalmente Santiago de Compostela è la tappa finale dell’antico Cammino di Santiago, per noi è il posto perfetto da dove partire.

Luca era alla fine del suo Camino del Norte, e lo avrei incontrato lì per iniziare il nostro primo viaggio insieme: da Santiago a Lisbona. Quando ci si è incontrati da poco, essere lontani per 10 giorno può sembrare un eternità.

Santiago è una piccola cittadina dove tutto – o quasi – è raggiungibile. Qui puoi iniziare a lasciarti andare, assorbendo la magica positività che questo luogo emana da ogni poro. I pellegrini, infatti, arrivano a Santiago dopo cammini molto pesanti, per trovare pace con se stessi, e con il mondo.

La Cattedrale di Santiago è senza dubbio il punto focale della città. La maggior parte dei B&B sono infatti situati nelle immediate vicinanze. Trovare un alloggio nell’alta stagione non è sempre facile, per questo è meglio prenotare in anticipo.

Una visita alla Cattedrale è praticamente d’obbligo, sia per l’antichità di questo luogo, che per la spiritualità unica che vi si trova al suo interno. è una delle destinazioni sacre più importanti del Cristianesimo sin dal medioevo, e sicuramente un luogo di grande impatto dal punto di vista storico/archeologico.

Il primo giorno a Santiago ci siamo divertiti a camminare nelle stradine del centro, gironzolando nei parchi intorno alla città, tra cui il Parque de la Mesa e il Parque de Belvìs. Abbiamo assaggiato i piatti tipici, osservato le persone seduti sui gradini di Praza da Quintana, ascoltato musica dal vivo nelle strade di notte.

Per quanto riguarda il cibo, siamo stati piuttosto sfortunati con il pulpo a la gallega, per cui ve lo consigliamo per esperienza nello zone più costiere. Se volete assaggiare un panino con jamon serrano davvero buono, andate in Rua de Caldeireria e troverete un ottima bottega!

Il terzo giorno a Santiago abbiamo deciso di fare un escursione a Finisterre, ‘la fine della terra’, una destinatione molto popolare tra i pellegrini che arrivano fino a qui. In pullman ci vogliono circa 2 ore per arrivarci.

Una volta scesi dal pullman e rifocillati, abbiamo seguito un percorso di circa 40 minuti che ci ha portati al faro di Finisterre, che si trova in una posizione scenica sul promontorio, al di sopra dell’oceano. Qui vi potete sedere, rilassare, e stare seduti ad ammirare l’orizzonte… per ore.

Il giorno dopo siamo pronti per la nostra prossima destinazione: Oporto, stiamo arrivando!

 

 

Lascia un Commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *