Sud Africa in 10 giorni a Natale

Perché il Sud Africa? Per i safari. Per i safari e il self-drive. Per i safari, il self-drive, e una città meravigliosa: Cape Town. Dove altrimenti?

Questa è stata una vacanza da sogno! Una delle più belle della nostra vita… ce la ricordermo per tanto, tanto tempo…

La parte più spettacolare i 3 giorni di safari nella zona del Kruger. A livello economico è anche la parte più costosa della vacanza e la ragione per cui un viaggio del genere non possa essere fatto low-cost.

Dopo questo capitolo introduttivo, leggi i seguenti articoli dove troverai una descrizione più dettagliata del viaggio: il meglio di Cape Town a Natale, Safari al Kruger.

Guarda le immagini nelle seguenti gallerie fotografiche: Cape Town e d’intorni, Safari in Sud Africa.

Questo viaggio è diviso in due parti: la prima parte a Cape Town, la seconda a nord del paese per i safari nell’area del Parco Nazionale del Kruger. Abbiamo prenotato il biglietto d’andata su Cape Town, e il ritorno da Johannesburg. Potresti anche organizzare l’itinerario al contrario, partendo dai safari nel nor, in base a quanto costano i biglietti aerei.

Se ti chiedi come si possa scegliere la tipologia di safari, leggi questo post Come scegliere un safari al Kruger: andando in un Rest Camp potresti risparmiare parecchio, o far si che questa vacanza diventi accessibile alla famiglia intera.

ITINERARIO

1 – Arrivo a Cape Town, check-in nell’appartamento Airbnb.

2 – Tour di Cape Town in pullman.

3 – Surf a Muizenberg, degustazione vini a Stellenbosch.

4 – Da Table Mountain a Capo di Buona Speranza, fermandosi al ritorno a Camps Bay.

5 – Volo la mattina presto per Johannesburg, ritiro macchina e guida 3 h fino a Nelspruit per passare la notte a Loerie’s Call Guesthouse.

6 – Guida 3 h fino alla riserva privata Elandela Private Game Reserve, e primo safari nel pomeriggio.

7 – Safari mattutino, resto della giornata al Kruger Park per vedere gli elefanti.

8 – Safari mattutino, poi guida 1 h alla riserva privata Vuyani Safari Lodge per il safari del pomeriggio.

9 – Safari mattutino, poi guida 1 h per arrivare all’hotel UmVangati House. Nel pomeriggio visita il letto del fiume al Blyde RIver Canyon con il barcone (prenotato dall’hotel).

10 – Guida 7 h fino a Johannesburg passando dalla Panoramic Route, consegna macchina, e prendi il volo di ritorno.

IL NOSTRO BUDGET

1.600 euro per persona in doppia, escludendo i voli internazionali. Per il resto, questa cifra include tutto, dalle macchine a noleggio, il volo interno, il cibo etc.

Da notare che una buona parte di questo budget è per le riserve private: da 200 euro per persona a notte, e oltre. A Cape Town siamo riusciti a trovare un buon affare per l’appartamento a 70 euro a notte, e così abbiamo equilibrato i costi. Questo budget è per l’alta stagione, a Natale.

TRASPORTI

Abbiamo noleggiato una macchina economica a Cape Town con la compagnia First, volando poi Johannesburg e noleggiando da Europ Car una macchina più simile a un 4×4 per la seconda parte del viaggio. La nostra esperienza con Europ Car a Johannesburg non è stata delle migliori. La macchina che dovevamo prendere avere la presa per il GPS rotta, per fortuna l’abbiamo notato, così ci hanno dato l’unico altro mezzo disponibile: un macchinone più simile a un carro funebre, e non facile ‘da guidare.

Visto che nella seconda parte si guida per circa 1.000 km, un altra opzione è quella di volare su Mpumalanga Airport per arrivare alle riserve, però considera che è più costoso e non ti permette di godere del paesaggio avvicinandoti alla regione del Kruger: per lo più una strada tra i campi, e tante miniere, ma comunque interessante per capire un pò meglio questa nazione.

CONSIGLI

Prenota il prima possibile, soprattutto se decidi di viaggiare in alta stagione. Prenota in anticipo le macchine, hotel/appartamenti, ma soprattutto le riserve/safari! Noi abbiamo prenotato solo con 2 mesi di anticipo e di fatto abbiamo preso quello che era rimasto – anche se siamo stati molto fortunati.

Se guidare per 7 ore al ritorno non fa per te, fermati una notte a metà strada, oppure a Pretoria. Il nostro volo era di sera per cui non è stato un problema.

Per quanto riguarda le condizioni delle strade intorno al Kruger, non ti preoccupare, tutte le strade sono asfaltate. Solo quelle nelle riserve private non lo sono, ma in buone condizioni. Nel caso in cui piovesse poi, lo staff ti aiuterebbe ad entrare ed uscire per cui nessun problema. L’unico appunto, guidando sulla via Panoramica al ritorno, è che abbiamo trovato strade piene di buche enormi! Stai attento. Il nostro consiglio è, appena hai finito la Panoramic Route (in buone condizioni) torna sulla strada principale, la N4, il prima possibile.

i GPS non sono sempre inclusi, in base alla compagnia da cui si noleggia la macchina. Con Europ Car ad esempio, il GPS non è solitamente incluso, e visto che non avevano disponibilità al momento del noleggio, siamo dovuti andare da Vodacom a prenderne uno a noleggio, il che ci ha fatto perdere altro tempo. Un altra opzione è quella di prendere una sim sud africana con traffico dati non appena si atterra, usando quella sul telefono al posto del GPS.

Infine, Luca ha avuto un problema di intossicazione alimentare, probabilmente mangiando dei molluschi in una catena di pesce chiamata Ocean Basket a Nelspruit: fate attenzione a quello che ordinate al di fuori dei resorts!

 

Lascia un Commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *